Podcast: Enciclopedia del crimine

I delitti, raccontati da chi criminali e vittime li ha incontrati davvero. Da chi, sulla scena del crimine, è stato chiamato a intervenire. Un viaggio lungo i confini tra la follia e il male, a comporre, capitolo dopo capitolo, storia dopo storia, una terribile e affascinante Enciclopedia Del Crimine.

Ep 51  – La messa in scena

 

Modus operandi, firma, staging: in questo episodio vi racconto cosa cerca un investigatore esperto quando si trova ad analizzare una scena del crimine.

 

 

Ep 50 – Jack Unterweger

 

C’è una storia che dimostra come persino un gruppo di intellettuali possa cadere nella trappola di una mente criminale… è la storia di Jack Unterweger, protagonista del cinquantesimo episodio della mia Enciclopedia Del Crimine.

 

 

Ep 49 – John Edward Robinson

 

La tecnologia non ha solo cambiato la vita a tutti noi, ma ha anche influito sul modo in cui alcuni killer selezionano le proprie vittime… ecco la storia di John Edward Robinson.

 

 

Ep 48 – Brandon Moon

 

Si può essere accusati ingiustamente di un crimine? Purtroppo sì. Si possono trascorrere 17 anni in prigione da innocente? Purtroppo sì. Ecco la storia di Brandon Moon.

 

 

Ep 47 – Il “Scior Dondina”

 

“Nato e cresciuto fra i lavoratori di grimaldello e di coltello, egli sapeva andare sulla pista del malandrino colla precisione del cane poliziotto che sente la traccia e il nascondiglio del sanguinario”: così Paolo Valera descrive il Scior Dondina, capo della Squadra Volante di Milano e personaggio davvero intrigante di metà Ottocento. Ecco la sua storia.

 

 

Ep 46 – Ronnie Biggs

 

Ladro, fuggitivo, celebrity… e anche cantante con i Sex Pistols. Oggi vi parlo di Ronnie Biggs, uno dei protagonisti della celeberrima “grande rapina al treno” del 1963.

 

 

Ep 45 – Amnesie & Alter Ego

 

Nelle aule di tribunale, amnesie ed alter ego sembrano sorprendentemente frequenti… in questo episodio dell’Enciclopedia Del Crimine vi racconto un caso emblematico, quello di Kenneth Bianchi e Angelo Buono.

 

 

Ep 44 – Patricia Campbell Hearst

 

É il 1974 quando Patty Hearst, erede del celebre impero editoriale, finisce sulle prime pagine di tutti i giornali per aver rapinato una banca insieme all’Esercito di Liberazione Simbionese. Una militante convinta o solo la vittima di un vero e proprio lavaggio del cervello?

 

 

Ep 43 – Olive Thomas

 

Olive Thomas è stata una celebre modella e attrice degli anni Venti, reginetta delle Ziegfeld Follies. La sua morte, avvenuta a Parigi in circostanze misteriose, è stata il primo vero scandalo di Hollywood: in questo episodio dell’Enciclopedia Del Crimine vi racconto la sua storia.

 

 

Ep 42 – Henri Landru, detto Barbablu

 

In questo episodio dell’Enciclopedia Del Crimine vi racconto la storia di Henri Landru, soprannominato “Barbablù” proprio come il protagonista di una delle fiabe francesi più conosciute e spaventose.

 

 

Ep 41 – I criminali più stupidi al mondo

 

I protagonisti dell’Enciclopedia Del Crimine sono spesso assassini senza scrupoli, ma voglio lasciarli da parte per un po’. Vi racconterò invece le storie dei crimini più bizzarri, insoliti, quasi ironici… persino stupidi, come quelli dell’episodio di oggi.

 

 

Ep 40 – Jane Doe

 

Nel gergo giuridico statunitense, il nome “Jane Doe” viene utilizzato per indicare una donna di cui non si conosce l’identità. In questo episodio vi racconto la storia di una di loro.

 

 

Ep 39 – Jack Graham

 

1 novembre 1955: dopo pochi minuti dal decollo, il volo 629 della United Airlines esplode uccidendo 44 persone. Ma all’attentatore ne interessava solo una, sua madre: in questo episodio dell’Enciclopedia Del Crimine vi racconto la storia di Jack Graham.

 

 

Ep 38 – Gli “altri” Hannibal

 

“Hai mai incontrato qualcuno che somigli ad Hannibal the Cannibal?”: in tanti anni di lavoro come consulente dell’unità serial killer della Polizia mi sono sentito rivolgere spesso questa domanda… la risposta in questo episodio dell’Enciclopedia Del Crimine.

 

 

Ep 37 – Herman Tarnower

 

Famoso per aver inventato la dieta Scarsdale, Herman Tarnower è stato anche un cardiologo di successo, un donnaiolo… e la vittima di un efferato delitto. Ve lo racconto in questo episodio dell’Enciclopedia Del Crimine.

 

 

Ep 36 – Ghino di Tacco

 

Un po’ ladro e un po’ gentiluomo, Ghinotto di Tacco, detto Ghino, è stato uno dei personaggi più singolari del nostro passato… in questo episodio vi racconto la sua storia.

 

 

Ep 35 – Passioni e delitti

 

Tradimenti, lettere d’amore e un tragico finale: in questo episodio vi racconto di due delitti accomunati dalla passione cieca, avvenuti cent’anni fa ma ancora drammaticamente attuali.

 

 

Ep 34 – 10 errori delle crime scenes

 

Tra film e sere tv ci sentiamo tutti crime scene investigators… peccato che la realtà sia ben diversa. In questo episodio vi racconto i 10 errori più comuni delle scene del crimine che vediamo sullo schermo, grande o piccolo che sia.

 

 

Ep 33 – La storia di Sunset Boulevard

 

Non è facile trattare il genere noir: bisogna fare attenzione a non esagerare, a non caricare i toni… l’ha scoperto a sue spese Billy Wilder, il regista di Sunset Boulevard. Ve ne parlo in questo episodio della mia #EnciclopediaDelCrimine (e vi consiglio di approfittare di questi giorni per vederlo!).

 

 

Ep 32 – La storia della tortura

 

Guantanamo è, forse, l’esempio più noto, ma non serve arrivare fino a lì per scoprire carceri dove tortura e violenza erano all’ordine del giorno.

 

 

Ep 31 – Possiamo prevedere i crimini?

 

E se esistessero degli indizi per identificare già in adolescenza chi diventerà un serial killer?

 

 

Ep 30 – La storia di Giovanna

 

Milano: i segni di un morso lasciati sul corpo della vittima, un sospettato e una condanna risalente a quasi 30 anni prima… ecco la storia di Giovanna.

 

 

Ep 29 – La fisiognomica

 

Capita a tutti di fermarci a fissare un volto, attratti da caratteristiche come la forma del naso, il taglio degli occhi… oggi, nella mia #EnciclopediaDelCrimine, vi parlo della fisiognomica.

 

 

Ep 28 – La storia di Marilyn Monroe

 

La morte di Marilyn Monroe è ancora avvolta nel mistero: è stato un cocktail letale di farmaci o un omicidio accuratamente pianificato? Forse si tratta di fantasie complottistiche… o forse no.

 

 

Ep 27 – Il furto della Gioconda

 

Gli era capitato di sentire molti visitatori commentare quante opere arrivassero dall’Italia, e dentro gli era montata una tal rabbia che aveva deciso di riportare a casa ciò che i francesi avevano rubato…

 

 

Ep 26 – Francois Villon

 

Furti, risse, pestaggi… Francois Villon non è stato solo un grande poeta francese, ma anche un criminale con una vita tutt’altro che tranquilla.

 

 

Ep 25 – Brandon Lee

 

North Carolina, 31 marzo 1993. Mancano pochi giorni alla fine delle riprese de “Il Corvo”… ma Brandon Lee, il protagonista, non farà in tempo a vedere il suo film terminato, perché morirà dissanguato sul set. Fatalità o tragica disattenzione?

 

 

Ep 24 – La pista satanica

 

North Carolina, 31 marzo 1993. Mancano pochi giorni alla fine delle riprese de “Il Corvo”… ma Brandon Lee, il protagonista, non farà in tempo a vedere il suo film terminato, perché morirà dissanguato sul set. Fatalità o tragica disattenzione?

 

 

Ep 23 – Albert Fish

 

Albert Fish ha solo 5 anni quando viene affidato ad un orfanotrofio. Emotivo e ribelle, le punizioni si fanno sempre più frequenti, ma lui ne ha sempre meno paura… e la sua mente comincia a popolarsi di ossessioni.

 

 

Ep 22 – Tony Mancini

 

Il corpo senza vita di Violet Kaye, un’attrice di vaudeville, viene ritrovato in un baule. Al processo, Tony Mancini viene dichiarato innocente, ma quarant’anni dopo…

 

 

Ep 21 – 10 errori mortali

 

Al primo posto c’è la scarsa cura dell’equipaggiamento in dotazione, ma ce ne sono altri, meno scontati: vi racconto i 10 errori mortali che un agente può commettere in servizio secondo l’FBI.

 

 

Ep 2o – Frank Thader

 

Un ragazzo rimane in carcere per trenta mesi in attesa di essere processato, e nonostante continui a proclamarsi innocente il suo sembra un caso semplice, già risolto. Florian ha ucciso Carmen e ne ha scaricato il cadavere in quel fossato a San Stino… poi, il colpo di scena.

 

 

Ep 19 – Dorothea Puente

 

Qualche stranezza, in effetti, i vicini l’avevano notata, compreso il tanfo che arrivava dal suo giardino: è il 1988 quando Dorothea Puente viene arrestata con l’accusa di avere ucciso almeno sette volte.

 

 

Ep 18 – Le unusual deaths

 

Il compito degli specialisti della scena del crimine è svelare misteri, risolvere situazioni poco chiare: loro, custodi di un sapere scientifico che tutto può, si ritrovano a maneggiare le morti insolite, quelle che al momento non si sa se attribuire a incidente o a omicidio, a suicidio o ad evento naturale.

 

 

Ep 17 – Sensitivi

 

Nei casi d’omicidio di cui mi sono occupato, per fortuna non ho mai visto gli investigatori italiani dar credito seriamente all’apporto dei sensitivi: ma c’è davvero chi è disposto a fidarsi delle loro intuizioni durante un’indagine?

 

 

Ep 16 – Andrea Yates

 

Andrea Yates soffriva di depressione post partum, caduta nell’abisso della sofferenza già un anno prima, con la nascita del suo quarto figlio. E nelle settimane prima di ucciderli tutti e cinque le era stata drasticamente ridotta la cura. Ecco la sua storia.

 

 

Ep 15 – Durrenmatt

 

Quando ho dovuto scegliere l’argomento della mia tesi per la specializzazione in criminologia non ho avuto dubbi: la casualità. Perchè nella vita reale, così come nei casi criminali, ogni tanto è la casualità più banale a dominare la scena.

 

 

Ep 14 – John Hinckley

 

L’ossessione per Jodie Foster e il tentato omicidio di Ronald Reagan gli hanno aperto le porte del manicomio criminale: ecco la storia di John Hinckley.

 

 

Ep 13 – Katherine Knight, “Hannah Lecter”

 

Ad oggi Katherine Knight è l’unica donna in Australia condannata all’ergastolo senza alcuna possibilità di applicazione della libertà sulla parola. Ecco la sua storia.

 

 

Ep 12 – Nannie Doss

 

Capita che qualcosa che ha a che fare con la cultura di un paese finisca per condizionare persino il modo di uccidere. Prendiamo ad esempio gli Stati Uniti, ed il loro sistema assicurativo privato. Riuscite ad immaginare un’affezionata compagna, il cui progetto sia quello di far fuori un marito dopo l’altro, senza scoprire che dietro a tutto c’è una sostanziosa polizza assicurativa? È proprio quello che ha fatto Nannie Doss.

 

 

Ep 11 – Lo strangolatore BTK

 

È per gente come questa che gli psichiatri rifiutano giustificazioni di malattia, ammettendo piuttosto che ci sia chi, deliberatamente, sceglie la via del male.

 

 

Ep 10 – Colletti Bianchi

 

Sono quelli inseriti nel sistema produttivo, quelli che si fa fatica a pensarli “criminali”. Probabilmente non hanno mai alzato le mani in vita loro, figuriamoci aggredire ed uccidere. Ma siamo poi certi che siano così diversi da un serial killer?

 

 

Ep 9 – Eugène-François Vidocq

 

Grande detective o sbandato criminale? Difficile dirlo, visto che il suo più celebre motto passato alla storia è: “Per catturare un ladro occorre un altro ladro”.

 

 

Ep 8 – Angeli della morte

 

Chi sono gli angeli della morte? In genere sono donne, iniziano ad uccidere poco dopo i vent’anni, in luoghi dove il morire è un evento naturale: ospedali, cliniche, case di riposo…. dove un omicidio può essere facilmente occultato, e il mezzo per colpire è facilmente accessibile.

 

 

Ep 7 – Roland Moore

 

Certe situazioni possono precipitare (letteralmente) quando meno te lo aspetti: proprio quello che è successo a Roland Moore.

 

 

Ep 6 – Armin Meiwes, il cannibale di Rothenburg

 

Che qualcuno si metta, con metodo, a cercare carne umana da assaggiare, è certamente bizzarro… eppure è proprio quello che ha fatto Armin Meiwes, il Cannibale di Rothenburg.

 

 

Ep 5 – Adam Walsh

 

Non c’era proprio nulla di particolare in quel lunedì, 27 luglio 1981. Revè Walsh aveva deciso di fare un salto ai magazzini Sears, portando con sé il piccolo Adam, di sei anni.

 

 

Ep 4 – A proposito di testimoni oculari

 

Quanto è oggettiva la memoria di un delitto? Le testimonianze sono sempre da prendere con grande prudenza, senza mai dar nulla per scontato, anche se chi dice d’avere visto tutto appare intelligente ed equilibrato.

 

 

Ep 3 – Aileen Wuornos

 

Aileen Wuornos è passata alla storia come la peggiore serial killer degli Stati Uniti. Ecco perchè.

 

 

Ep 2 – Charles “Satana” Manson

 

“È il diavolo che me lo ha fatto fare!” è una delle frasi che spesso si sente pronunciare nei tribunali, quando un giudice chiede conto a un assassino degli omicidi che ha commesso. Naturalmente il diavolo non c’entra affatto. Prendiamo ad esempio Charles “Satana” Manson, ispiratore dei massacri di Bel-Air.

 

 

Ep 1 – Leonarda Cianciulli, la saponificatrice di Correggio

 

Le grandi storie si prestano a molte interpretazioni, e le grandi storie criminali non fanno certo eccezione. Prendiamo ad esempio le imprese di Leonarda Cianciulli, nota alle cronache come la “Saponificatrice di Correggio”.